• en
  • fr
  • it
  • ro
  • de
  • el
Subfertilità femminile - Clinica FIV Mitosis

Subfertilità Femminile

Fattori della subfertilità femminile e le loro cause
Oggi, la scienza ha raggiunto un livello molto alto per individuare i fattori della subfertilità femminile, le loro cause e soprattutto i diversi modi di trattamento, così da permettere a ogni donna di realizzare il suo sogno di diventare madre. Vediamo questi fattori in dettaglio:

I danni alle salpinge, che si presentano sia come un’occlusione, o un malfunzionamento, appaiono e sono causati soprattutto da un’anamnesi di infiammazioni delle salpinge (clamidia).

Endometriosi

a) Leggera che impedisce la gravidanza tramite meccanismi multipli, come il malfunzionamento dell’ovulazione, il malfunzionamento nel trasferimento degli spermatozoi, degli ovuli o degli embrioni nelle salpinge fino all’impianto nell’utero. I disordini dell’ovulazione si possono trattare in un primo tempo con le medicine. Tuttavia, se nonostante tutti gli sforzi, non occorre la gravidanza, la fecondazione in vitro resta l’unica soluzione, quando scade il tempo per la procreazione.

b) Grave che costituisce un’altra ragione di subfertilità femminile essendo una malattia che causa delle sinfisi nella regione degli organi genitali interni, che deformano e impediscono il loro funzionamento normale. La laparoscopia ci comunica informazioni utili per determinare se esiste la possibilità di una correzione chirurgica oppure se occorre la fecondazione in vitro.

La subfertilità di causa sconosciuta, che significa la non gravidanza quando il controllo di base non individua alcun problema ovvio nel sistema genitale della coppia. In questi casi il problema si trova nel microcosmo (nel contatto ovulo-spermotozoo) e la fecondazione in vitro ne può permettere la diagnosi e la risoluzione. Poiché l’età della donna è il componente principale della fertilità, le donne di più di 40 anni richiedono un trattamento immediato per trovare una soluzione al loro problema, anche quando tutto sembra normale.

La subfertilità immunologica. Anche se non è stata completamente spiegata, la fecondazione in vitro permette spesso di superare i problemi della subfertilità immunologica, permettendo la protezione terapeutica-farmaceutica degli embrioni simultaneamente con il loro impianto.

Esaurimento della riserva di ovuli negli ovari. La fecondazione in vitro offre la soluzione tramite la donazione di ovuli da donne sotto i 35 anni. D’altronde, quando le ripetute con donazione di sperma hanno fallito, la fecondazione in vitro rimane la soluzione migliore. Allo stesso modo, quando le inseminazioni ripetute con donazione di sperma hanno fallito, la fecondazione in vitro rimane la miglior soluzione.

Di più su Subfertilità – Clinica FIV Mitosis

Maggiori Informazioni
Entra in contatto con la Clinica Mitosis